Trending

Combattere la povertà una piccola casa alla volta

Con il riscaldamento globale in aumento e le persone più consapevoli della propria impronta di carbonio, nuovi modi di vivere sono in aumento. Molte persone ricorrono a case minuscole come un modo per combattere questi problemi. Il design ecologico delle case, così come il basso costo della vita, sono entrambi molto allettanti. Non preferiresti vivere in una piccola casa e poter spendere i tuoi soldi e il tuo tempo viaggiando e vedendo il mondo? Lo faremmo sicuramente, e lo farebbero anche molti piccoli proprietari di case. Avendo una piccola casa portatile, molti proprietari attaccano la loro oasi al retro di un camion e se ne vanno, verso il tramonto.

Le città degli Stati Uniti stanno vedendo case minuscole e la loro capacità di trasformare la vita. Città e paesi si stanno unendo e stanno costruendo piccoli villaggi per i meno fortunati. L’obiettivo di questi villaggi è alleviare la povertà e fornire case ai bisognosi.

Dignity Village- Portland, OR

Sapevi che Portland è stata la prima città degli Stati Uniti a costruire una comunità di piccole case per i senzatetto? Dignity Village, si chiama, è la più antica minuscola comunità domestica per i meno fortunati della nazione. La comunità è autonoma, con 43 case disposte sul terreno boscoso. Le case sono state costruite in modo molto ecologico, utilizzando solo materiali riciclati e recuperati. Coloro che vivono nelle case possono rimanere per un totale di due anni, dando così la possibilità a molte persone di usufruire della minuscola casa del villaggio. Per $ 35 al mese, le bollette dell’elettricità e dell’acqua sono coperte per ogni casa. Le entrate delle microimprese e le donazioni private sono le principali fonti di finanziamento per Dignity Village. Questo villaggio, nel cuore di Portland, è un progetto sociale volto ad alleviare la povertà in tutti gli Stati Uniti.

Dignity Village- Portland, OR

Dignity Village- Portland, OR

Otello Village- Seattle, WA

Othello Village è composto da 28 minuscole case e 12 tende con piattaforma, che possono ospitare fino a 100 persone. I residenti condividono una cucina e una roulotte per la doccia, ma ogni piccola casa ha una zona notte privata. La comunità vanta anche una cabina di sicurezza, garantendo la massima sicurezza per le persone che occupano le case. La costruzione di ogni casa costava solo $ 2.000 con, ovviamente, l’aiuto dei volontari. Chi ha aiutato è la spina dorsale del progetto, senza questi volontari il villaggio di accampamento non esisterebbe. L’elettricità e il calore esistono grazie alle donazioni. Seattle paga quasi $ 160.000 all’anno per fornire acqua, raccolta dei rifiuti e consulenza in loco. Le case sono tutte dipinte con colori vivaci, trasudando un’atmosfera felice.

Schermata 4

Otello Village- Seattle, WA

Amato villaggio- Denver, CO

Denver, CO è un’altra grande città a bordo con il movimento delle piccole case. L’amato Community Village è il primo del suo genere in Colorado, composto da 11 case e alloggi fino a 22 persone. L’amato villaggio è unico in quanto è democraticamente autonomo, gli occupanti del villaggio creano tutte le regole e le leggi. Sul sito web del villaggio si descrivono come “un luogo dove le persone possono rinnovare il loro scopo, ripristinare la dignità e, soprattutto, avere un tetto sopra la testa”. L’amato villaggio sottolinea i valori della comunità e l’importanza dell’auto-potenziamento. L’obiettivo di Denver è portare i senzatetto fuori dalle strade e portarli in un luogo sicuro e riparato.

Schermata 21

Amato villaggio- Denver, CO

Piccole case per gli impoveriti fungono da movimento sociale volto a combattere i senzatetto e la povertà negli Stati Uniti. Oggi ne esistono solo 20 a livello nazionale, ma il movimento è in aumento e cresce esponenzialmente velocemente. Entriamo tutti in gioco con questo straordinario movimento e aiutiamo i meno fortunati, una minuscola casa alla volta.

Escher Booko

Ciao a tutti! Sono uno scienziato politico e potete rivolgervi a me quando avete bisogno di saperne di più su un argomento. Quando non sto analizzando o ricercando qualcosa, scrivo per condividere con gli altri ciò che scopro su internet. Come analista e ricercatore, il mio obiettivo principale è quello di fornirvi informazioni accurate. Così come per chiarire ogni possibile dubbio che puoi avere su un prodotto, in modo che tu possa essere sicuro al 100% quando fai la tua scelta.

Ultime pubblicazioni